Mi chiamo Andrea Bosonetto, classe '87 e nato ad Aosta, una piccola città fra le Alpi.

 

Read More

 

Chi sono
Ricerca tramite Tags

Cos'è HelpX e come funziona

January 14, 2018

 

 

Molti backpackers come me, quando viaggiano, vogliono spendere il meno possibile, conoscere la gente del posto e avere un punto di riferimento a cui chiedere aiuto e consigli ad esempio come muovere i primi passi nel paese appena arrivato. Magari anche un posto dove mangiare e dormire gratis.

“Seeeee e poi?” direte voi!

Beh cari miei increduloni invece ci sono diverse soluzioni, gratis, che accontentano proprio tutti i punti qui sopra!

Tanto per citarvi qualche sito esistono HelpX, Wwoofing o WorkAway.

 

Io nello specifico vi parlerò di HelpX perché è il servizio che ho utilizzato io e di cui quindi posso darvi un’esperienza diretta, ma gli altri sono praticamente la stessa cosa e sono tutti affidabili.

 

Comunemente questo servizio può essere chiamato “Working for accommodation” o più semplicemente uno scambio.

 

Servendovi del sito internet, andando a selezionare il Paese in cui desiderate fare questa esperienza vi compariranno l’elenco di tutti i posti che vi danno la possibilità di fare questo scambio.

 

Ma in che cosa consiste esattamente? Working for accommodation, tradotto “Lavoro in cambio di alloggio”, come dice il nome stesso, consiste nel dare la vostra disponibilità a lavorare solitamente 3-4 ore al giorno per una famiglia, una fattoria, un’azienda, un’associazione ecc.ecc. in cambio di un posto letto e in molti casi anche del vitto.

 

Questo vi darà la possibilità prima di tutto di risparmiare dei soldi, in quanto non spenderete un centesimo per dormire e mangiare per tutto il periodo in cui rimarrete da colui che vi ospita, che viene chiamato “Host”.

 

Vi darà la possibilità di fare un’esperienza lavorativa diversa da quello a cui siete abituati a fare. La maggior parte dei lavori che vengono richiesti in cambio sono manuali, quindi magari dipingere una staccionata, tagliare l’erba, costruire un recinto, fare da baby sitter, dar da mangiare agli animali, raccolta di frutta e verdura, ecc. Ecc. Dipende da quello di cui l’Host ha bisogno. Solitamente, essendo uno scambio di questo tipo ovviamente non viene richiesto che voi siate dei contadini o dei carpentieri professionisti, però certo che se richiedono di costruire un muro di mattoni e cemento e avete problemi alla schiena magari cercate qualcos’altro!

 

L’aspetto più bello, oltre a quello economico, è che avrete a che fare con la gente del posto. E chi meglio della gente del posto può darvi consigli sul paese che state visitando? Quindi solitamente starete in una famiglia e oltre a farvi sentire un po’ a casa vi daranno consigli utili come ad esempio aprire un conto in banca, o consigliarvi un bel posto da andare a vedere. Certo perché dopo che avrete onestamente lavorato quelle 3-4 ore che avrete stabilito, avrete poi il resto della giornata libera per visitare i dintorni e fare quello che vorrete.

 

Quindi questo è quello in cui consiste lo scambio.

 

Ma passiamo al lato pratico per iniziare a trovare un Host.

 

Accedendo al sito internet helpx.net avrete la possibilità gratuitamente di vedere gli annunci tanto per avere un’idea, ma se vorrete contattare l’host dovrete registrarvi al sito e pagare un’iscrizione di 20€ che dura 2 anni e che vi darà accesso illimitato agli annunci. Anche il sito Wwoofing ha un costo d’iscrizione, quindi mettevi il cuore in pace, e pagate l’iscrizione! :)

 

Il consiglio che vi do è di leggere molto attentamente il lavoro richiesto e chiedere a se stessi se sarete in grado di dare l’aiuto che richiedono.

Secondo step, andate a leggere le recensioni che gli altri utenti come voi hanno lasciato a quell’host. Se non hanno nessuna recensione, evitate o andateci a vostro rischio e pericolo. Inoltre magari cercate qualcuno che abbia più di 5 recensioni.

 

Bene, avete trovato l’host che vi interessa? Ora dovrete mandargli un messaggio.

Mi raccomando non fate un copia incolla banale. Cercate di far capire che avete letto l’annuncio, iniziate con salutarli per nome ecc. Poi ovvio fate copia incolla di chi siete cosa fate ecc. ecc. ma cercate di personalizzare sempre il messaggio per ogni host. Non vi aspettate che vi rispondano tutti, quindi mandate la richiesta ad almeno 4-5 host per volta.

Siate onesti sulla durata del tempo che vorrete rimanere. Non dite 4 settimane se sapete già che dopo 1 settimana ve ne andrete. Ovvio che se non vi troverete bene potrete andarvene quando vorrete, ma accordatevi in anticipo con una previsione del tempo che vorrete rimanere.

 

Finita l’esperienza è sempre consigliabile lasciare un feedback sul sito, per aiutare i successivi utenti nella ricerca del proprio host. A vostra volta potrete ricevere un feedback dal vostro Host cosa molto utile e gradita quando cercherete il prossimo Host.

 

Vi faccio presente che non dovrete venire fino in Nuova Zelanda per un’esperienza con HelpX! Ci sono anche molti posti più vicini, Italia compresa.

 

Potrebbe essere un modo alternativo anche per fare una vacanza praticamente gratis in un posto che desiderate visitare. Perché no? Al mattino 3-4 ore di lavoro e al pomeriggio visiterete i dintorni. Molte volte gli Host sono anche molto disponibili ad accompagnarvi e farvi visitare le loro zone che ovviamente conoscono molto bene.

In questo caso scegliete bene l’host che sia vicino a delle zone di vostro interesse, e avere il proprio mezzo di trasporto è sicuramente consigliabile.

 

Spero di avervi dato più o meno tutte le informazioni utili su questo servizio che vi consiglio assolutamente di utilizzare, e di avervi magari fatto scoprire qualcosa di cui non eravate a conoscenza!


Se avete domande o dubbi lasciate un commento alla fine dell’articolo, oppure potete chattare direttamente con me cliccando sulla chat in basso a destra del vostro schermo!

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

VIDEO: Lago Afframont Balme (TORINO)

July 22, 2018

Queenstown & Wanaka

March 4, 2018

1/15
Please reload

You Might Also Like: